BRANCHE DELL'ODONTOIATRIA - GLOSSARIO

Il nome stomatologia (odontoiatria) alla radice della parola, contiene la parola greca stomo che si significa la bocca.

LE BRANCHE DELL’ODONTOIATRIA:

• Diagnosi / Visita odontoiatrica
• Igiene, prevenzione e varie
• Parodontologia
• Ortodonzia infantile e dell’adulto
• Chirurgia Orale
• Chirurgia ossea ricostruttiva Implantare
• Gnatologia
• Conservativa
• Intarsi
• Pedodonzia
• Endodonzia
• Perni
• Protesi mobile e rimovibile
• Protesi su impianti
• Protesi Fissa

DIAGNOSI / VISITA ODONTOIATRICA

Visita
Ogni seduta finalizzata a:
• riscontro della situazione clinica, acquisizione di elementi diagnostici, individuazione dei problemi e della terapia, informazione del nuovo paziente;
• verifica dello stato di salute orale ed intercettazione di eventuali nuove patologìe in un paziente già trattato.
• riesame della situazione clinica in corso di trattamento;
Modelli di studio
Comprende la rilevazione delle impronte delle due arcate dento-alveolari e la realizzazione dei relativi modelli studio in gesso.
Studio del caso mediante modelli montati su articolatore
Consiste nel corretto posizionamento dei modelli di studio fra loro e rispetto ai principali piani e linee di riferimento mediante un dispositivo meccanico, a scopo di pianificazione terapeutica e/o diagnostico.
Status fotografico
Inquadrature fotografiche delle arcate dento-alveolari in visione standardizzata ed ogni altra inquadratura aggiuntiva ritenuta opportuna. (Esempio: vestibolare destra e sinistra, palatale destra e sinistra, linguale destra e sinistra, frontale, occlusale, inferiore ed superiore, ecc……).
Status radiografia endorale (rx)
Indagine radiologica standard costituita dalla serie completa di radiografie endorali delle intere arcate dento-alveolari, montate su apposito supporto, eseguita presso il nostro ambulatorio odontoiatrico CDS SRL.
Bite wings (rx)
Indagine radiologica standard costituita da due radiografie endorali dei sestanti posteriori destro e sinistro (inferiori e superiori compresi contemporaneamente nella proiezione), eseguite con tecnica parallela e lato maggiore della lastra parallelo al piano occlusale, eseguita presso il nostro ambulatorio odontoiatrico CDS SRL.
Radiografia endorale (rx)
Radiografia endorale eseguita su un gruppo di denti o singolo sestante, eseguita presso il nostro ambulatorio odontoiatrico CDS SRL.
Ortopantomografia (opt)
Indagine radiologica del distretto maxillo-facciale, eseguita presso il nostro ambulatorio odontoiatrico CDS SRL.
TAC 3D - Cone Bean - Tecnologia radiografica 3D avanzata
La Tomografia computerizzata Cone Bean (CBCT) è un particolare tipo di TAC in cui una tomografia computerizzata viene realizzata mediate dei raggi x a forma di cono. Rispetto alla classica TAC ospedaliera utilizza l’80% di radiazioni in meno. La CT cone beam è diventata sempre più importante nella pianificazione del trattamento e nella diagnosi nell'implantologia. Questa tecnologia si usa anche in altri campi dell'odontoiatria, come ad esempio l'endodonzia (per la diagnosi di lesioni all’apice del dente o la presenza di canali anomali nella radice del dente) e l'ortodonzia (permette di valutare tridimensionalmente la inclinazione delle radici dei denti da spostare). Durante una scansione cone beam, lo scanner gira attorno alla testa del paziente scattando fino a 600 immagini distinte. Il software di scansione raccoglie i dati e ricostruisce le immagini in 3D che possono poi essere manipolate e visualizzate con software appositi. Questo centro diagnostico d'eccellenza "CDS SRL" vi offre esami in 2D e 3D per il miglior servizio, migliori radiografie, migliori cure, eseguite presso il nostro ambulatorio odontoiatrico.

Teleradiografia
Indagine radiologica del cranio in proiezione laterale eseguita presso centro radiologico esterno.

IGIENE, PREVENZIONE E VARIE

Istruzione e motivazione igiene
Seduta autonoma, riguardante i concetti fondamentali sulla natura e sulla prevenzione delle patologie del cavo orale (ad esempio: individuazione di abitudini a rischio, corretto impiego dei mezzi di rimozione della placca batterica adatti al caso specifico, corretta alimentazione, corretto impiego dei mezzi di profilassi farmacologica quali fluoro e clorexidina, valutazione della cariorecettività, ecc…).
Sigillatura solchi
Procedura finalizzata alla chiusura dei solchi anatomici di un singolo dente, a scopo di prevenzione della carie.
Ablazione tartaro
Rimozione del tartaro sopragengivale. Igiene parodontale Seduta in cui vengono eseguite contemporaneamente nella medesima area (quadrante, sestante, arcata od intera bocca) ablazione tartaro sopragengivale, scaling e levigatura radici.
Sbiancamento di dente trattato endodonticamente
Procedura finalizzata a ridurre la discromia (alterazione del colore) di un dente trattato endodonticamente. Si attua con l’applicazione di agenti chimici ossidanti, a contatto con la superficie e/o con la cavità di accesso endodontico del dente trattato.
Sbiancamento di denti vitali
Procedura finalizzata a ridurre la discromia (alterazione del colore) di denti vitali di una singola arcata dentaria. Si attua con l’applicazione di agenti chimici ossidanti, a contatto con la superficie dentaria.
Applicazione topica di medicamenti
Seduta per applicazione di prodotti desensibilizzanti o a rilascio di fluoro, o per fluorazione mediante cucchiaio individuale o prefabbricato (compreso dispositivo di applicazione).
Legatura extracoronale con dispositivo su misura
Solidarizzazione (splintaggio) di elemento dentale ad elementi contigui, al fine di ridurne la mobilità secondaria (per rapporto sfavorevole corona clinica/radice) o prevenirne la migrazione (per recidiva dopo trattamento ortodontico), ottenuta con varie metodiche, materiali e dispositivi su misura applicati alla superficie del dente.
Legatura extracoronale con materiale prefabbricato
Solidarizzazione (splintaggio) di elemento dentale ad elementi contigui, al fine di ridurne la mobilità secondaria (per rapporto sfavorevole corona clinica/radice) o prevenirne la migrazione (per recidiva dopo trattamento ortodontico), ottenuta con varie metodiche, materiali e dispositivi prefabbricati applicati alla superficie del dente.
Legatura intracoronale con materiale prefabbricato
Solidarizzazione (splintaggio) di elemento dentale ad elementi contigui, al fine di ridurne la mobilità secondaria (per rapporto sfavorevole corona clinica/radice) o prevenirne la migrazione (per recidiva dopo trattamento ortodontico), ottenuta con varie metodiche, materiali e dispositivi prefabbricati alloggiati in apposita cavità ricavata entro la struttura dentaria.
Legatura intracoronale con dispositivo su misura
Solidarizzazione (splintaggio) di elemento dentale ad elementi contigui, indipendentemente dal numero, al fine di ridurne la mobilità secondaria (per rapporto sfavorevole corona clinica/radice) o prevenirne la migrazione (per recidiva dopo trattamento ortodontico), ottenuta con varie metodiche, materiali e dispositivi su misura alloggiati in apposita cavità ricavata entro la struttura dentaria.

PARODONTOLOGIA

Gengivectomia/ Gengivoplastica
Procedura chirurgica finalizzata alla rimozione della parte gengivale di una tasca parodontale o al rimodellamento morfologico del tessuto gengivale; comprensiva dell’eventuale applicazione di impacco chirurgico.
Curettage a cielo aperto
Procedura chirurgica caratterizzata dall’apertura di un lembo di accesso esteso oltre la linea mucogengivale, senza osteoctomia ed osteoplastica, al fine di rimuovere il tessuto di granulazione delle tasche parodontali ed il tartaro sottogengivale, e di levigare le superfici radicolari; comprensiva dell’eventuale applicazione di impacco chirurgico.
Chirurgia mucogengivale
Procedura chirurgica caratterizzata dall’apertura di un lembo esteso oltre la linea mucogengivale, senza ostectomia ed osteoplastica, finalizzata ad ottenere una corretta anatomia dei tessuti molli adiacenti agli elementi dentali; comprensiva dell’eventuale applicazione di impacco chirurgico (ad esempio: lembo bipapillare, lembo a scorrimento laterale, , cuneo mesiale o distale, ecc……..).
Chirurgia mucogengivale + innesto libero
Procedura chirurgica caratterizzata dall’apertura di un lembo esteso oltre la linea mucogengivale, senza osteoplastica ed ostectomia, finalizzata ad ottenere una corretta anatomia dei tessuti molli adiacenti agli elementi dentali, associata al posizionamento di tessuto gengivale e/o connettivale prelevato da un sito donatore non attiguo; comprensiva dell’eventuale applicazione di impacco chirurgico.
Chirurgia ossea resettiva
Procedura chirurgica caratterizzata dall’apertura di un lembo di accesso e dall’effettuazione di ostectomia ed osteoplastica, finalizzata ad ottenere una corretta anatomia dei tessuti molli e duri adiacenti agli elementi dentali; comprensiva dell’eventuale applicazione di impacco chirurgico.
Chirurgia ossea rigenerativa
Procedura chirurgica caratterizzata dall’apertura di un lembo di accesso e dall’applicazione di tecniche idonee a favorire la rigenerazione parodontale, finalizzata a ripristinare il supporto parodontale perduto; comprensiva dell’eventuale applicazione di impacco chirurgico.
Membrana
Inserimento di un dispositivo a barriera di qualsiasi materiale nel corso di un intervento di chirurgia parodontale od implantare (voce condivisa con la chirurgia implantare).
Rizectomia
Procedura chirurgica finalizzata all’amputazione ed avulsione di una radice dentaria (intervento autonomo o inserito in altra procedura chirurgica).
Rizotomia
Procedura chirurgica finalizzata alla separazione e conservazione di radici di un elemento dentario poliradicolato (intervento autonomo o inserito in altra procedura chirurgica).
Prelievo di osso autologo
Procedura chirurgica finalizzata ad ottenere osso autologo da un sito donatore intra-orale, allo scopo di trasferirlo ad un sito ricevente sede di un altro intervento chirurgico parodontale od implantare (voce condivisa con la chirurgia implantare).
Innesto di materiale biocompatibile
Inserimento di materiale non autologo biocompatibile, nel corso di un intervento di chirurgia parodontale od implantare (voce condivisa con la chirurgia implantare).
Chemioterapia topica parodontale
Applicazione di chemioterapici o disinfettanti locali all’interno di tasche parodontali

ORTODONZIA INFANTILE E DELL’ADULTO

Prima visita ortodontica
Accertamento clinico diagnostico finalizzato all’individuazione di patologie o dismorfosi dento-facciali. Consiste nella raccolta dei dati di base:
- anamnesi medica e odontostomatologica
- esame clinico e funzionale
- pianificazione esami radiografici
- pianificazione eventuali esami strumentali
Check-up radiografico
Esami radiografici di 1° livello:
- OPT
- Teleradiografia del cranio Latero-laterale
Eventuali esami aggiuntivi in relazione alle necessità diagnostiche.
Seconda visita ortodontica
Consiste nella raccolta dei dati di base:
- rivalutazione e approfondimento esame clinico e funzionale
- valutazione dello stadio di crescita (peso, altezza e segni di maturazione puberale)
- rilevamento delle impronte dentali e della registrazione occlusale
- rilevamento e registrazione foto intra ed extraorali
- valutazione o esecuzione eventuali esami strumentali aggiuntivi
- esecuzione eventuali rilevamenti per il montaggio in articolatore
Diagnosi e Pianificazione del Trattamento Ortodontico
La pianificazione del trattamento è formulata a seguito della elaborazione dei dati diagnostici clinici, radiografici e srtumentali precedentemente raccolti :
Valutazione dell’esame clinico.
Valutazione dei modelli in gesso
Valutazione foto extraorali ed intraorali
Valutazione esami radiografici
Valutazione del Tracciato cefalometrico
Presentazione del piano di trattamento e raccolta del consenso informato
La decisione clinica del trattamento dovrà tener conto degli elementi scaturiti dal percorso diagnostico del paziente e dalle richieste, motivazioni e valori espressi dal paziente. In particolare, gli obiettivi del trattamento saranno espressi in base alla priorità, gravità dei problemi clinici: sindromi e anomalie di sviluppo, difetti scheletrici per asimmetrie, discrepanze verticali, trasversali e sagittali, anomalie dento-alveolari, anomalie dentali.

TERAPIA ORTODONTICA

Terapia Ortodontica Intercettiva Fase 1
Trattamento con dispositivi di tipo fisso o rimovibile.
Terapia Ortodontica ortopedico-funzionale Fase 1
Trattamento con apparecchiature fisse o rimovibili.
Terapia Ortodontica Fase 2
Terapia con dispositivi fissi vestibolari di varia tipologia (acciaio, ceramica,policarbonato, auto-leganti) nei soggetti in dentizione permanente completa o in fase iniziale dopo terapia intercettiva o ortopedica.
Terapia Ortodontica
Terapia con dispositivi fissi vestibolari di varia tipologia (acciaio, ceramica,policarbonato, auto-leganti) nei soggetti in dentizione permanente completa o in fase iniziale con finalità esclusivamente ortodontiche, ortodontico-chirurgiche, ortodontiche - pre-restaurative, ortodontiche-riabilitative occlusali.
Terapia Ortodontica con dispositivi fissi linguali
Terapia mediante apparecchiature fisse di varia tipologia merceologica, posizionate sulla superficie: palatale /linguale degli elementi dentari.
Terapia Ortodontica rimovibile con dispositivi trasparenti
Terapia mediante mascherine rimovibili trasparenti è l’alternativa all’apparecchio con dispositivo fisso che offre sicuramente maggior confort e un elevata estetica essendo trasparente, maggiore controllo quotidiano nell’igiene orale di tutta la bocca rispetto agli altri trattamenti e risultati eccellenti.
Contenzione del trattamento Ortodontico
Fase della terapia che consiste nell’applicazione e prescrizione di dispositivi di contenzione fissi o rimovibili adeguati al caso.
Check-up in corso ed al termine del trattamento ortodontico
Valutazione diagnostica di verifica dell’andamento della terapia, da eseguirsi se e quando ritenuto necessario dal clinico nel corso del trattamento. Valutazione diagnostica di verifica dei risultati del trattamento eseguita alla fine delle fasi intermedie di terapia o al termine del trattamento.
- Rilevamento delle impronte dentali e della registrazione occlusale.
- Foto intra ed extraorali.
- OPT.
- Teleradiografia latero-laterale del cranio.
- Esecuzione eventuali esami strumentali aggiuntivi.
Urgenze in corso di trattamento ortodontico
Risoluzione di distacchi o rotture di componenti dei dispositivi ortodontici fissi o rimovibili, compresi gli apparecchi o dispositivi di contenzione.
Controlli in Contenzione o Post-contenzione
Visite da eseguirsi periodicamente al termine della fase di contenzione attiva.

CHIRURGIA ORALE

Estrazione semplice di dente o radice
Procedura chirurgica che non comporta particolari difficoltà tecniche, osteotomia, odontotomia o sutura, finalizzata all’avulsione dalla sede alveolare di un elemento dentario erotto.
Estrazione indaginosa di dente o radice
Procedura chirurgica che comporta particolari difficoltà tecniche e/o osteotomia e/o odontotomia e/o sutura, finalizzata all’avulsione dalla sede alveolare di un elemento dentario erotto o incluso.
Lembo di accesso
Procedura chirurgica consistente nello scollamento di un lembo mucoperiosteo per la visualizzazione delle strutture sottostanti, allo scopo di facilitare l’estrazione semplice o indaginosa di dente o radice.
Estrazione di terzo molare in inclusione ossea parziale
Procedura chirurgica che comporta l’esecuzione di lembo mucogengivale, osteotomia e/o odontotomia e sutura, finalizzata all’avulsione dalla sede alveolare di un terzo molare parzialmente incluso nel tessuto osseo.
Estrazione di terzo molare in inclusione ossea totale
Procedura chirurgica che comporta l’esecuzione di lembo mucogengivale, osteotomia e/o odontotomia e sutura, finalizzata all’avulsione dalla sede alveolare di un terzo molare totalmente incluso nel tessuto osseo.
Germectomia
Procedura chirurgica che comporta l’esecuzione di lembo mucogengivale, osteotomia, odontotomia e sutura, finalizzata all’asportazione del germe e relativi tessuti pericoronarici di un terzo molare.
Trattamento complicanze post-chirurgiche
Ogni tipo di procedura finalizzata a risolvere eventuali complicazioni insorte a seguito di un atto chirurgico (ad esempio: revisione di cavità alveolare post-estrattiva e medicazione in caso di alveolite, rimozione del coagulo od applicazione di emostatico o sutura in caso di emorragia post-estrattiva, ecc……).
Incisione ascesso e medicazioni successive
Procedura chirurgica consistente nell’incisione dei tessuti molli intraorali in corrispondenza di una raccolta ascessuale e nell’eventuale applicazione di un dispositivo per il mantenimento della pervietà del drenaggio.
Chiusura di comunicazione oro-antrale
Procedura chirurgica finalizzata all’eliminazione di una comunicazione iatrogena fra seno mascellare e cavo orale, mediante apposizione di tessuti molli e/o osteoplastica e sutura.
Sutura di ferita orale
Intervento d’urgenza per il trattamento di soluzioni di continuo accidentali all’interno del cavo orale.
Esposizione chirurgica di dente incluso a scopo ortodontico
Procedura chirurgica finalizzata all’esposizione di una porzione coronale di elemento dentario incluso ed al posizionamento intraoperatorio di un ancoraggio ortodontico.
Frenulectomia
Procedura chirurgica finalizzata alla rimozione completa di un frenulo mucoso.
Frenulotomia
Procedura chirurgica finalizzata alla resezione delle inserzioni di un frenulo mucoso.
Reimpianto dentale
Procedura finalizzata al riposizionamento nella propria sede alveolare di un elemento dentale, accidentalmente od intenzionalmente avulso, in eventuale concomitanza con l’effettuazione della terapia endodontica.
Chirurgia pre-protesica
Procedura chirurgica finalizzata alla creazione di una corretta morfologia osteomucosa per l’applicazione di una protesi mobile o rimovibile (ad esempio: rimozione di fibromatosi ed ipertrofie mucose, riduzione di esostosi e torus, regolarizzazione di sedi post-estrattive, ecc……).
Approfondimento di fornice
Procedura chirurgica finalizzata ad ottenere un aumento clinico di altezza della cresta edentula mediante il riposizionamento del fornice vestibolare.
Apicectomia con otturazione retrograda
Procedura chirurgica consistente nella rimozione della porzione apicale della radice di un dente, gravato da insuccesso della terapia ortograda, e nell’otturazione retrograda della rimanente sezione di taglio canalare e di eventuali canali accessori.
Otturazione canalare a cielo aperto
Procedura chirurgica finalizzata all’isolamento dell’apice radicolare di un dente, per consentirne la corretta sigillatura ortograda quando non sia possibile effettuarla a cielo chiuso.
Biopsia
Procedura chirurgica finalizzata alla rimozione di un frammento di neoformazione o di cisti mucosa intraorale a scopo diagnostico, escluso l’esame istologico.
Asportazione di neoformazione
Procedura chirurgica finalizzata all’escissione completa di neoformazione o di cisti mucosa intraorale, escluso l’esame istologico.
Rimozione di calcolo salivare
Procedura chirurgica finalizzata all’asportazione di formazione solida all’interno dei dotti escretori salivari.
Sedazione o narcosi con assistenza specialistica
Somministrazione di sostanze ad azione sedativa o narcotica durante qualsiasi prestazione, effettuata dallo specialista in anestesia e rianimazione,
Sedazione con protossido d’azoto medicale eseguita in ambulatorio direttamente dal professionista “odontoiatra”
Somministrazione di protossido di azoto durante la prestazione.
Un’esperienza positiva
Le cure odontoiatriche risulteranno brevi e piacevoli
Il dolore sarà solo un ricordo
Riuscirai a seguire le cure senza timore
Al termine della terapia l’unica sensazione rimasta sarà di benessere

CHIRURGIA OSSEA RICOSTRUTTIVA IMPLANTARE

Impianto osteointegrato
Procedura chirurgica finalizzata al posizionamento di un impianto osteointegrato nella cresta ossea edentula comprensiva dell’eventuale intervento di accesso al sistema di connessione.
Impianto a diametro ridotto
Procedura chirurgica finalizzata al posizionamento provvisorio o definitivo di una vite implantare transmucosa di diametro ridotto nella cresta ossea edentula.
Rialzo del pavimento del seno mascellare
Procedura chirurgica finalizzata ad ottenere una sede adeguata all’inserimento di impianti nei settori posteriori superiori, mediante l’aumento della cresta ossea verso la cavità del seno mascellare.
Prelievo di osso autologo (voce condivisa con la parodontologìa)
Innesto di materiale biocompatibile (voce condivisa con la parodontologìa)
Membrana
(voce condivisa con la parodontologìa)
Dima per impianti
Dispositivo su misura per la diagnosi radiologica a fini implantari ed il corretto posizionamento intraoperatorio di impianti osteointegrati.

GNATOLOGIA

Night guard
Dispositivo medico su misura rimovibile realizzato in laboratorio ed applicato ad un’intera arcata dentaria, allo scopo di proteggere gli elementi dentari dalle parafunzioni durante il sonno.
Bite funzionalizzato
Dispositivo medico su misura rimovibile realizzato in laboratorio ed applicato ad un’intera arcata dentaria, allo scopo di interferire a fini diagnostici e/o terapeutici nella relazione intermascellare.
Odontoplastica
Modifica dell’anatomia di un singolo dente, volta ad ottimizzarla in relazione alla funzione, all’estetica ed al rapporto con le strutture adiacenti.
Molaggio selettivo
Modifica dell’anatomia dei denti di una o di entrambe le arcate, finalizzata ad ottimizzare i contatti occlusali nel rapporto intermascellare statico e dinamico.
Riduzione manuale di lussazione della mandibola
Manovra clinica tesa a ripristinare il corretto rapporto reciproco fra i capi articolari ed il menisco della/e articolazioni temporo-mandibolari.

CONSERVATIVA

Otturazione/ricostruzione temporanea
Restauro provvisorio, indipendentemente dal materiale usato. Può avere finalità diagnostica (in attesa di chiarificazione del quadro clinico), pre-endodontica (per consentire un efficace isolamento tramite la diga), protettiva (per ricoprire temporaneamente la cavità preparata per un intarsio), ecc….. .
Otturazione pre-protesica
Restauro definitivo di cavità, indipendentemente dal materiale usato, che coinvolge fino a 3 superfici contigue di un dente da riabilitare protesicamente.
Ricostruzione pre-protesica
Restauro definitivo di cavità, indipendentemente dal materiale utilizzato, che coinvolge più di 3 superfici contigue di un dente da riabilitare protesicamente.
Otturazione in amalgama a 1 superficie
Restauro definitivo do cavità in amalgama d’argento, di prima o quinta classe di Black o che comunque coinvolge un’unica superficie del dente.
Otturazione in composito a 1 superficie
Restauro definitivo in materiale a base resinosa, di prima o quinta classe di Black o che comunque coinvolge un’unica superficie del dente.
Otturazione in amalgama a 2 superfici
Restauro definitivo di cavità in amalgama d’argento, di seconda classe di Black o che comunque coinvolge due superfici contigue del dente.
Otturazione in composito a 2 superfici
Restauro definitivo di cavità in materiale a base resinosa, di seconda classe di Black o che comunque coinvolge due superfici contigue del dente.
Otturazione in amalgama a 3 superfici
Restauro definitivo di cavità in amalgama d’argento, di seconda classe di Black o che comunque coinvolge tre superfici contigue del dente.
Otturazione in composito a 3 superfici
Restauro definitivo di cavità in materiale a base resinosa, di terza classe di Black o che comunque coinvolge tre superfici contigue del dente.
Ricostruzione in amalgama
Restauro definitivo di cavità in amalgama d’argento, che coinvolge più di tre superfici contigue del dente. Ricostruzione in composito
Restauro definitivo di cavità in materiale a base resinosa, che coinvolge più di tre superfici contigue od un angolo del dente.
Faccetta in composito diretta-Veneering
Restauro definitivo in resina composita, eseguito con tecnica diretta (applicazione e polimerizzazione del materiale direttamente sulla superficie dentaria), che coinvolge un’intera superficie assiale (linguale o buccale ) della corona dentaria.
Incappucciamento diretto
Isolamento definitivo della polpa camerale esposta. È effettuato nel corso di un’altra prestazione, la quale viene programmata.
Pronto soccorso endodontico
Manovre cliniche di accesso al sistema camerale e/o canalare di un dente, finalizzate alla riduzione o risoluzione di una sintomatologia acuta di origine endodontica (rimozione camerale e/o canalare dell’organo pulpare o del materiale contenuto, drenaggio di ascesso periapicale per via canalare, ecc…).

INTARSI

Intarsio inlay a 1 superficie in composito
Dispositivo su misura realizzato in resina composita, finalizzato al restauro indiretto di una cavità della corona dentaria limitata ad una sola superficie.
Intarsio inlay a 1 superficie in ceramica
Dispositivo su misura, realizzato in laboratorio con materiale ceramico integrale od a supporto metallico, finalizzato al restauro indiretto di una cavità limitata ad una sola superficie della corona dentaria.
Intarsio inlay a 1 superficie in overlay in disilicato
Dispositivo su misura, realizzato in laboratorio con materiale overlay in disilicato, finalizzato al restauro indiretto di una cavità limitata ad una sola superficie della corona dentaria.
Intarsio inlay a 1 superficie in oro
Dispositivo su misura, fuso in lega metallica preziosa, finalizzato al restauro indiretto di una cavità limitata ad una sola superficie della corona dentaria.
Intarsio inlay a 2 o piu’ superfici in composito
Dispositivo su misura realizzato in resina composita, finalizzato al restauro indiretto di una cavità della corona dentaria estesa a 2 o più superfici contigue, senza interessamento delle cuspidi.
Intarsio inlay a 2 o piu’ superfici in ceramica
Dispositivo su misura realizzato in ceramica con o senza supporto metallico, finalizzato al restauro indiretto di una cavità della corona dentaria estesa a 2 o più superfici contigue, senza interessamento delle cuspidi.
Intarsio inlay a 2 o piu’ superfici in overlay in disilicato
Dispositivo su misura realizzato in laboratorio con materiale overlay in disilicato finalizzato al restauro indiretto di una cavità della corona dentaria estesa a 2 o più superfici contigue, senza interessamento delle cuspidi.
Intarsio inlay a 2 o più superfici in oro
Dispositivo su misura, fuso in lega metallica preziosa, finalizzato al restauro indiretto di una cavità della corona dentaria estesa a 2 o più superfici contigue, senza interessamento delle cuspidi.
Intarsio onlay in composito
Dispositivo su misura realizzato in resina composita, finalizzato al restauro indiretto di una cavità della corona dentaria con interessamento di una o più cuspidi.
Intarsio onlay in ceramica
Dispositivo su misura realizzato in ceramica con o senza supporto metallico, finalizzato al restauro indiretto di una cavità della corona dentaria con interessamento di una o più cuspidi.
Intarsio onlay in oro
Dispositivo su misura realizzato in lega preziosa, finalizzato al restauro indiretto di una cavità della corona dentaria con interessamento di una o più cuspidi.

PEDODONZIA

Otturazione semplice deciduo
Restauro conservativo che coinvolge una sola superficie di un dente deciduo, realizzato senza il ricorso ad una matrice, indipendentemente dal materiale impiegato.
Otturazione complessa deciduo
Restauro conservativo che coinvolge due o tre superfici contigue di un dente deciduo, realizzato con il ricorso ad una matrice, indipendentemente dal materiale impiegato.
Ricostruzione deciduo
Restauro conservativo che coinvolge più di tre superfici contigue di un dente deciduo, realizzato con il ricorso ad una matrice od altro ausilio preformato ed indipendentemente dal materiale impiegato.
Estrazione semplice di dente o radice deciduo
Lussazione e rimozione dell’elemento dentario deciduo dalla sua sede alveolare, senza apertura di un lembo e\o sezione delle radici e\o manovre di ostectomia e/o sutura.
Estrazione indaginosa di dente o radice deciduo
Lussazione e rimozione dell’elemento dentario deciduo dalla sua sede alveolare, con apertura di un lembo e\o sezione delle radici e\o manovre di ostectomia e/o sutura.
Pulpotomia con incappucciamento della polpa canalare deciduo
Manovre cliniche di accesso al sistema camerale e/o canalare di un dente deciduo, con rimozione del contenuto ed isolamento definitivo della polpa canalare esposta.
Trattamento endodontico monoradicolato deciduo
Accesso alla camera pulpare ed al sistema monocanalare di un dente deciduo, con sondaggio, rimozione del suo contenuto, sagomatura e introduzione di materiale idoneo all’uso sui denti decidui.
Trattamento endodontico pluriradicolato deciduo
Accesso alla camera pulpare ed al sistema pluricanalare di un dente deciduo, con sondaggio, rimozione del suo contenuto, sagomatura e introduzione di materiale idoneo all’uso sui denti decidui.

ENDODONZIA

Trattamento endodontico 1 canale, 2 canale, 3 canale
Accesso alla camera pulpare ed al sistema monocanalare o bicanalare o tricanalare con sondaggio, completa rimozione del contenuto, sagomatura e sigillatura definitiva del canale/i. Escluso intervento provvisorio, temporaneo e definitivo sulla corona.(In alcuni casi è presente un canale accessorio endodontico)
Ritrattamento endodontico 1 canale , 2 canale, 3 canale
Accesso alla camera pulpare ed al sistema monocanalare o bicanalare o tricanalare già sottoposti ad un precedente trattamento endodontico (già devitalizzato) con sondaggio, rimozione del precedente materiale di otturazione canalare, sagomatura e sigillatura definitiva del canale. Escluso intervento provvisorio, temporaneo e definitivo sulla corona. (In alcuni casi è presente un canale accessorio endodontico)
Sigillatura ortograda di riassorbimento o perforazione radicolare
Procedura per il trattamento ortogrado di una comunicazione patologica dello spazio camerale o canalare con il parodonto. Da conteggiare in aggiunta al trattamento canalare.
Apicificazione
Applicazione di medicamento endocanalare, finalizzata al completamento della formazione radicolare e del forame apicale di un dente immaturo. Comprensiva delle manovre di accesso al sistema endodontico.

PERNI (perno inserito sulla/e radice/i del dente)

Perno endocanalare fuso in lega preziosa (L.P.)
Dispositivo su misura in lega preziosa, alloggiato all’interno del canale radicolare, costituito dal perno endocanalare e da un moncone protesico o da una cappetta sopraradicolare fusi in un’unica struttura metallica (anche per sovrafusione su componente endocanalare prefabbricato). Può servire da ancoraggio per una protesi fissa o per il sistema ritentivo di una protesi rimovibile (overdenture).
Perno endocanalare fuso in lega non preziosa (L.N.P.)
Dispositivo su misura in lega non preziosa, alloggiato all’interno del canale radicolare, costituito dal perno endocanalare e da un moncone protesico o da una cappetta sopraradicolare fusi in un’unica struttura metallica (anche per sovrafusione su componente endocanalare prefabbricato). Può servire da ancoraggio per una protesi fissa o per il sistema ritentivo di una protesi rimovibile (overdenture).
Perno di ritenzione endocanalare prefabbricato in fibra di vetro , in fibra di carbonio o in titanio (dentatus)
Dispositivo prefabbricato alloggiato all’interno del canale radicolare, per ancoraggio dell’otturazione, ricostruzione coronale, ricostruzione pre-protesica (indipendentemente dal materiale costitutivo) o della protesi rimovibile.
- Perno in fibra di vetro: hanno il vantaggio di essere radiopachi e traslucenti permettono alla luce di raggiungere le aree più interne del canale rendendo il risultato finale più estetico. Viene applicato con sistema adesivo e mordenzatura.
- Perno fibra di carbonio: hanno il vantaggio di ridurre il rischio di rottura radicolare del dente. Viene applicato con sistema adesivo e mordenzatura.
- Perno in titanio (dentatus) viene avvitato nella radice con un aposito cacciavite a stella o tubolare, non necessita di sabbiatura o mordenzatura assicurando una buona ritenzione.
Rimozione perno
Procedura finalizzata alla rimozione di un perno endocanalare, per rendere accessibile il sistema canalare.

PROTESI MOBILE E RIMOVIBILE SU DENTI NATURALI E/O SU IMPIANTI

Protesi mobile totale immediata
Dispositivo medico su misura mobile, finalizzato alla sostituzione funzionale ed estetica dell’intera arcata dento-alveolare (denti e tessuti adiacenti). Viene realizzato in resina e denti del commercio, con metodica semplificata, a partire da modelli delle arcate dento-alveolari rilevati prima dell’estrazione dei denti residui ed applicato subito dopo.
Protesi mobile totale provvisoria
Dispositivo medico su misura mobile, finalizzato alla sostituzione provvisoria funzionale ed estetica dell’intera arcata dento-alveolare (denti e tessuti adiacenti). Viene realizzato con metodica semplificata affinchè sia necessario valutare nel tempo una situazione clinica (ad esempio: un ricondizionamento tissutale o muscolare, una importante variazione di dimensione verticale o di estetica o di fonetica, ecc.), prima di procedere ad una protesi definitiva.
Protesi mobile totale
Dispositivo medico su misura amovibile, finalizzato alla sostituzione funzionale ed estetica dell’intera arcata dento-alveolare (denti e tessuti adiacenti). È realizzato in resina e denti del commercio.
Protesi totale con struttura metallica
Dispositivo medico su misura amovibile, finalizzato alla sostituzione funzionale ed estetica dell’intera arcata dento-alveolare (denti e tessuti adiacenti). È realizzato in resina e denti del commercio, con una struttura metallica di irrigidimento incorporata all’interno del corpo protesico.
Protesi parziale rimovibile con base in resina
Dispositivo medico su misura amovibile, finalizzato alla sostituzione funzionale ed estetica di parte dell’arcata dento-alveolare (denti e tessuti adiacenti). Viene realizzato con denti del commercio e corpo protesico in resina senza struttura metallica, ancorato a denti residui mediante dispositivi di ritenzione.
Protesi parziale Flessibile (Anallergica, confortevole, infrangibile, leggera ed economica).
Oggi la tecnologia dentale è in grado di offrire soluzioni protesiche impensabili fino a poco tempo fa e di conseguenza un miglioramento della qualità della vita del paziente senza dover per forza ricorrere a spese eccessive. A questo riguardo è stata messa a punto una vera e propria rivoluzione nel campo della protesi, dando vita ad un sistema di ultimissima generazione che permette a tutti coloro a cui mancano uno o più denti di tornare a sorridere con sicurezza. Una protesi flessibile costruita utilizzando i migliori prodotti disponibili sul mercato e le tecniche più efficaci. Grazie ad un sistema ad iniezione di prodotti biocompatibili che usano un particolare tipo di resina, viene realizzata una protesi dall'aspetto del tutto naturale ed invisibile in bocca, totalmente priva di ganci in metallo, flessibile, infrangibile, facile da pulire e soprattutto priva al 100% di monomero. Una protesi che perciò non provoca reazioni allergiche ed è ad elevata tollerabilità. Dispositivo medico su misura amovibile, finalizzato alla sostituzione funzionale ed estetica di parte dell’arcata dento-alveolare (denti e tessuti adiacenti). Viene realizzato con denti del commercio e corpo protesico in nylon priva al 100% di monomero, ancorato a denti residui mediante dispositivi di ritenzione con ganci/o in nylon per ottenere un risultato estetico il più possibile naturale.
Protesi parziale rimovibile scheletrato con ganci
Dispositivo medico su misura amovibile, finalizzato alla sostituzione funzionale ed estetica di parte dell’arcata dento-alveolare (denti e tessuti adiacenti). Viene realizzato in laboratorio con denti del commercio e corpo protesico in resina, applicato su una struttura metallica portante individuale, a sua volta ancorata a denti residui mediante ganci.
Protesi parziale rimovibile scheletrato con attacchi
Dispositivo medico su misura amovibile, finalizzato alla sostituzione funzionale ed estetica di parte dell’arcata dento-alveolare (denti e tessuti adiacenti). Viene realizzato in laboratorio con denti del commercio e corpo protesico in resina, applicato su una struttura metallica portante individuale, a sua volta ancorata a denti residui protesizzati, mediante attacchi.
Protesi secondaria in metallo-resina
Dispositivo medico su misura rimovibile, finalizzato alla sostituzione funzionale ed estetica di parte o dell’intera arcata dento-alveolare (denti e tessuti adiacenti). Viene realizzato in laboratorio con corpo protesico in resina e struttura metallica portante la quale si applica all’ancoraggio radicolare od implantare a barra, oppure è fissata a corone o cappette doppie incorporate nella protesi stessa.
Gancio a filo in acciaio
Dispositivo di ritenzione individualizzato in laboratorio a partire da un profilato metallico semilavorato del commercio in acciaio, per l’ancoraggio di una protesi parziale rimovibili alla dentatura residua mediante adattamento elastico ai sottosquadri della corona dentaria a cui viene applicato.
Gancio a filo in lega preziosa
Dispositivo di ritenzione individualizzato in laboratorio a partire da un profilato metallico semilavorato del commercio in lega preziosa, per l’ancoraggio di una protesi parziale rimovibile alla dentatura residua mediante adattamento elastico ai sottosquadri della corona dentaria a cui viene applicato.
Gancio fuso in lega non preziosa
Dispositivo di ritenzione individuale fuso in laboratorio in lega non preziosa, per l’ancoraggio di una protesi parziale rimovibile alla dentatura residua mediante adattamento elastico ai sottosquadri della corona dentaria a cui viene applicato. Si utilizza questa voce soltanto quando non è già compresa nella realizzazione della struttura metallica di una protesi parziale rimovibile scheletrica con ganci.
Gancio fuso in lega preziosa
Dispositivo di ritenzione individuale fuso in laboratorio in lega preziosa, per l’ancoraggio di una protesi parziale rimovibile alla dentatura residua mediante adattamento elastico ai sottosquadri della corona dentaria a cui viene applicato. Si utilizza questa voce soltanto quando non è già compresa nella realizzazione della struttura metallica di una Protesi parziale rimovibile scheletrica con ganci.
Gancio non metallico
Dispositivo di ritenzione individuale realizzato in laboratorio in materiale sintetico, il quale si adatta elasticamente ai sottosquadri della corona dentaria a cui viene applicato.
Gancio estetico in nylon (non metallico)
Dispositivo di ritenzione individuale realizzato in laboratorio con un sistema ad iniezione, in materiale sintetico nylon priva al 100% di monomero, ancorato a denti residui mediante dispositivi di ritenzione con ganci/o in nylon per ottenere un risultato estetico il più possibile naturale.
Aggiunta o sostituzione gancio a filo in acciaio
Conformazione ed applicazione in laboratorio, ad una protesi parziale rimovibile pre-esistente, di un dispositivo di ritenzione individualizzato, a partire da un profilato metallico semilavorato del commercio in acciaio, per l’ancoraggio alla dentatura residua mediante adattamento elastico ai sottosquadri della corona dentaria. Il dispositivo viene solidarizzato con resina al corpo protesica. In alcuni casi viene saldato alla struttura metallica pre-esistente, si dovrà provvedere ad un eventuale smontaggio/rimontaggio delle selle per procedere alla saldatura vedi voce “Saldatura della struttura metallica con rifacimento della base in resina”
Aggiunta o sostituzione gancio a filo in lega preziosa
Conformazione ed applicazione in laboratorio, ad una protesi parziale rimovibile pre-esistente, di un dispositivo di ritenzione individualizzato, a partire da un profilato metallico semilavorato del commercio in lega preziosa, per l’ancoraggio alla dentatura residua mediante adattamento elastico ai sottosquadri della corona dentaria. Il dispositivo viene solidarizzato con resina al corpo protesico. In alcuni casi viene saldato alla struttura metallica pre-esistente, si dovrà provvedere ad un eventuale smontaggio/rimontaggio delle selle per procedere alla saldatura vedi voce “Saldatura della struttura metallica con rifacimento della base in resina”
Aggiunta o sostituzione gancio fuso in lega non preziosa
Realizzazione ed applicazione in laboratorio, ad una protesi parziale rimovibile pre-esistente, di un dispositivo di ritenzione su misura fuso in lega non preziosa, per l’ancoraggio alla dentatura residua mediante adattamento elastico ai sottosquadri della corona dentaria. Il dispositivo viene solidarizzato con resina al corpo protesico. In alcuni casi viene saldato alla struttura metallica pre-esistente, si dovrà provvedere ad un eventuale smontaggio/rimontaggio delle selle per procedere alla saldatura vedi voce “Saldatura della struttura metallica con rifacimento della base in resina”.
Aggiunta o sostituzione gancio fuso in lega preziosa
Realizzazione ed applicazione in laboratorio, ad una protesi parziale rimovibile pre-esistente, di un dispositivo di ritenzione su misura fuso in lega preziosa, per l’ancoraggio alla dentatura residua mediante adattamento elastico ai sottosquadri della corona dentaria. Il dispositivo viene solidarizzato con resina al corpo protesico. Qualora venga saldato alla struttura metallica pre-esistente. In alcuni casi viene saldato alla struttura metallica pre-esistente, si dovrà provvedere ad un eventuale smontaggio/rimontaggio delle selle per procedere alla saldatura vedi voce “Saldatura della struttura metallica con rifacimento della base in resina”.
Attacco calcinabile
Dispositivo di ritenzione individualizzato, realizzato in laboratorio, costituito da due componenti, una calcinabile e l’altra prefabbricata, una solidale al supporto inamovibile (pilastro naturale od impianto) e l’altra solidale alla struttura protesica rimovibile.
Attacco metallico d’autore
Dispositivo di ritenzione prefabbricato del commercio, costituito da due componenti metalliche, una solidale al supporto inamovibile (pilastro naturale od impianto) e l’altra solidarizzata in laboratorio alla struttura protesica rimovibile. Si identifica col nome dell’ideatore o della Casa costruttrice.
Cappetta doppia in lega non preziosa
Dispositivo di ritenzione individuale in lega non preziosa, realizzato in laboratorio mediante fusione e fresaggio di una cappetta metallica primaria, che costituisce la componente fissata al supporto (moncone dentario preparato od impianto), su cui si incastra a frizione una cappetta secondaria, che costituisce la componente incorporata all’interno della protesi rimovibile.
Cappetta doppia in lega preziosa
Dispositivo di ritenzione individuale in lega preziosa, realizzato in laboratorio mediante fusione e fresaggio di una cappetta metallica primaria, che costituisce la componente fissata al supporto (moncone dentario preparato od impianto), su cui si incastra a frizione una cappetta secondaria, che costituisce la componente incorporata all’interno della protesi rimovibile.
Corona doppia in lega non preziosa (L.N.P.)
Dispositivo medico su misura con funzione ritentiva e di ripristino morfologico e funzionale di un elemento dentario. Realizzato in laboratorio, mediante fusione e fresaggio di una cappetta metallica primaria in lega non preziosa, che costituisce la componente fissata al supporto (moncone dentario preparato od impianto), su cui si incastra a frizione una corona secondaria in lega non preziosa, che costituisce la componente saldata alla struttura metallica della protesi rimovibile.
Corona doppia in lega preziosa (L.P.)
Dispositivo medico su misura con funzione ritentiva e di ripristino morfologico e funzionale di un elemento dentario. Realizzato in laboratorio, mediante fusione e fresaggio di una cappetta metallica primaria in lega preziosa, che costituisce la componente fissata al supporto (moncone dentario preparato od impianto),su cui si incastra a frizione una corona secondaria in lega preziosa, che costituisce la componente saldata alla struttura metallica della protesi rimovibile.
Corona doppia in lega non preziosa (L.N.P.) e resina
Dispositivo medico su misura con funzione ritentiva e di ripristino morfologico e funzionale di un elemento dentario. Realizzato in laboratorio, mediante fusione e fresaggio di una cappetta metallica primaria in lega non preziosa, che costituisce la componente fissata al supporto (moncone dentario preparato od impianto), su cui si incastra a frizione una corona secondaria in lega non preziosa e resina, che costituisce la componente saldata alla struttura metallica della protesi rimovibile.
Corona doppia in lega preziosa (L.P.) e resina
Dispositivo medico su misura con funzione ritentiva e di ripristino morfologico e funzionale di un elemento dentario. Realizzato in laboratorio, mediante fusione e fresaggio di una cappetta metallica primaria in lega preziosa, che costituisce la componente fissata al supporto (moncone dentario preparato od impianto), su cui si incastra a frizione una corona secondaria in lega preziosa e resina, che costituisce la componente saldata alla struttura metallica della protesi rimovibile.
Corona doppia in lega non preziosa (L.N.P.) e ceramica
Dispositivo medico su misura con funzione ritentiva e di ripristino morfologico e funzionale di un elemento dentario. Realizzato in laboratorio, mediante fusione e fresaggio di una cappetta metallica primaria in lega non preziosa, che costituisce la componente fissata al supporto (moncone dentario preparato od impianto), su cui si incastra a frizione una corona secondaria in lega non preziosa e ceramica, che costituisce la componente saldata alla struttura metallica della protesi rimovibile.
Corona doppia in lega preziosa (L.P.) e ceramica
Dispositivo medico su misura con funzione ritentiva e di ripristino morfologico e funzionale di un elemento dentario. Realizzato in laboratorio, mediante fusione e fresaggio di una cappetta metallica primaria in lega preziosa, che costituisce la componente fissata al supporto (moncone dentario preparato od impianto), su cui si incastra a frizione una corona secondaria in lega preziosa e ceramica, che costituisce la componente saldata alla struttura metallica della protesi rimovibile.
Elemento a cassetta
Dispositivo medico su misura, costituito da una corona in metallo-resina o metallo-ceramica solidale alla struttura metallica di una protesi parziale scheletrata, opportunamente conformato per alloggiare un ancoraggio (attacco o barra).
Barra pre-fabbricata
Dispositivo di ritenzione individualizzato, consistente nell’adattamento individuale di una barra del commercio metallica o calcinabile (ad esempio barra di Ackermann, barra di Dolder, ecc...); viene fissata in laboratorio a corone protesiche fisse, a perni endocanalari fusi od a connessioni implantari e serve da ancoraggio a dispositivi elastici a cavaliere solidarizzati alla protesi rimovibile.
Barra fresata o mesostruttura
Dispositivo di ritenzione individuale, che consiste in una barra fusa in lega metallica fresata, resa solidale a corone protesiche fisse, a perni endocanalari fusi od a connessioni implantari.
Chiavistello
Dispositivo di ritenzione pre-fabbricato o su misura che può essere inserito o tolto dalla funzione ad opera del paziente.
Fresaggio e controfresaggio
Dispositivo di ritenzione individuale realizzato in laboratorio, costituito da una componente ricavata mediante fresatura meccanica della superficie metallica di una corona protesica fissa (“fresaggio”), alla quale si adatta con precisione una seconda componente fusa (“controfresaggio”) solidale alla protesi parziale scheletrata. Attacco endoradicolare prefabbricato
Dispositivo di ritenzione prefabbricato del commercio, costituito da due componenti applicate alla poltrona, una in metallo e l’altra in materiale plastico, una da cementare nella sede radicolare appositamente preparata e l’altra da solidarizzare alla struttura protesica rimovibile.
Condizionamento dei tessuti
Adattamento alla poltrona di una protesi mobile o rimovibile, mediante apposizione sul versante gengivale, opportunamente preparato, di materiale a consistenza plastica, allo scopo di consentire il raggiungimento di una normale e stabile morfologia dei tessuti molli.
Ribasamento (diretto)
Modifica alla poltrona di una protesi mobile o rimovibile pre-esistente mediante apposizione diretta di resina autopolimerizzante sul versante gengivale, allo scopo di migliorarne l’adattamento alla morfologia delle selle edentule.
Ribasamento (indiretto)
Modifica in laboratorio di una protesi mobile o rimovibile pre-esistente, allo scopo di migliorarne il sigillo periferico e l’adattamento alla morfologia delle selle edentule; comprensivo di rimontaggio e molaggio selettivo su articolatore in laboratorio.
Riparazione semplice
Intervento volto a ripristinare in laboratorio la continuità della base in resina fratturata di una protesi totale o parziale rimovibile, mediante ricomposizione dei frammenti pre-esistenti senza necessità di impronta di posizione.
Riparazione o modifica con impronta
Intervento volto a ripristinare od a modificare in laboratorio la continuità e/o l’anatomia della base in resina di una protesi totale o parziale rimovibile, con l’ausilio di un’impronta di posizione.
Riattacco dente
Riposizionamento e fissazione in laboratorio di un dente pre-esistente mobilizzatosi dalla propria sede in una protesi mobile o rimovibile.
Sostituzione dente
Posizionamento e fissazione in laboratorio di un dente nuovo in una protesi mobile o rimovibile, in sostituzione di un dente pre-esistente della protesi stessa.
Aggiunta dente
Posizionamento e fissazione in laboratorio di un ulteriore dente protesico in una protesi rimovibile.
Aggiunta dente con ancoraggio fuso
Posizionamento e fissazione in laboratorio di un ulteriore dente protesico in una protesi rimovibile, previa realizzazione di un apposito ancoraggio metallico su misura. Qualora questo venga saldato alla struttura metallica pre-esistente, la saldatura e l’eventuale smontaggio/rimontaggio delle selle (vedi voce “Saldatura della struttura metallica con rifacimento della base in resina”).
Saldatura della struttura metallica senza rifacimento della base in resina
Intervento volto a ripristinare, mediante saldatura in laboratorio, la continuità e la funzione della struttura metallica fratturata di una protesi parziale rimovibile oppure ad applicarvi un dente a supporto metallico od un gancio, senza smontaggio/rimontaggio delle selle in resina e dei denti pre-esistenti.
Saldatura della struttura metallica con rifacimento della base in resina
Intervento volto a ripristinare, mediante saldatura in laboratorio, la continuità e la funzione della struttura metallica fratturata di una protesi parziale rimovibile oppure ad applicarvi un dente a supporto metallico od un gancio, con smontaggio/rimontaggio delle selle in resina e dei denti pre-esistenti.
Correzione occlusale alla poltrona
Intervento volto a modificare la superficie occlusale dei denti di una protesi mobile o rimovibile preesistente eseguita direttamente sul paziente.
Correzione occlusale in laboratorio
Intervento volto a modificare la superficie occlusale dei denti di una protesi mobile o rimovibile preesistente eseguita in laboratorio.
Riparazione faccetta
Intervento finalizzato al ripristino del materiale estetico (faccetta, cuspide, cresta marginale) di una corona protesica pre-esistente, effettuato alla poltrona od in laboratorio. N.B.: comprende le voci specifiche della protesi implantare, mentre le prestazioni condivise con la protesi rimovibile su denti naturali sono state trattate nel capitolo “PROTESI MOBILE E RIMOVIBILE su denti naturali e/o su impianti”.

PROTESI SU IMPIANTI

Seduta di manutenzione implantare
Richiamo periodico di controllo in una riabilitazione implanto-protesica, per verifica dei tessuti periimplantari, per eventuale ritocco occlusale e per pulizia e serraggio dei dispositivi di fissazione.
Pilastro transmucoso prefabbricato
Dispositivo prefabbricato di collegamento (abutment standard, conico, angolato, ecc ….) interposto fra l’impianto e la parte protesica fissa o i dispositivi di ancoraggio della parte protesica rimovibile
Moncone fresato
Dispositivo di collegamento fra l’impianto e la parte protesica fissa cementata: il dispositivo semilavorato del commercio viene portato alla forma individualizzata adattandolo in laboratorio o limandolo direttamente alla poltrona.
Moncone fuso individuale
Dispositivo su misura di collegamento fra l’impianto e la parte protesica fissa cementata od avvitata, realizzato in laboratorio mediante modellazione su componentistica del commercio, fusione e fresatura. Comprensivo del cilindro calcinabile e/o d’oro, della vite di fissaggio al pilastro transmucoso prefabbricato (abutment) o direttamente all’impianto.
Moncone Cad-Cam
Dispositivo su misura di collegamento fra l’impianto e la parte protesica fissa cementata od avvitata, realizzato in laboratorio mediante fresatura a controllo informatizzato Cad-Cam. Comprensivo della vite di fissaggio all’impianto.
Microvite di ritenzione su impianto
Dispositivo di ritenzione pre-fabbricato o su misura a vite, applicato ad una struttura protesica fissa secondaria, per solidarizzarla ad una struttura intermedia, in modo disinseribile alla poltrona da parte del dentista.
Attacco a bottone su impianto
Dispositivo di ritenzione prefabbricato del commercio, costituito da due componenti, di cui una a bottone (“patrice”) e l’altra cava (“matrice”), una in materiale plastico e l’altra in metallo, una solidale all’impianto e l’altra solidale alla struttura protesica rimovibile. Comprensivo dell’eventuale posizionamento alla poltrona della componente rimovibile.
Corona provvisoria in resina su impianto
Dispositivo su misura costituito da una corona dentaria in resina può essere provvista di foro occlusale passante, per l’alloggiamento della vite di connessione. Comprensiva del riproduttore per laboratorio, del cilindro provvisorio prefabbricato, della vite di fissaggio al pilastro transmucoso prefabbricato (abutment) o direttamente all’impianto.
Corona provvisoria in resina con struttura metallica su impianto
Dispositivo su misura costituito da una corona dentaria in resina rinforzata da struttura metallica, può essere provvista di foro occlusale passante, per l’alloggiamento della vite di connessione. Comprensiva del riproduttore per laboratorio, del cilindro provvisorio prefabbricato, della vite di fissaggio al pilastro transmucoso prefabbricato (abutment) o direttamente all’impianto.
Corona in lega non preziosa e resina su impianto
Dispositivo su misura costituito da una corona dentaria in metallo non prezioso e resina può essere provvista di foro occlusale passante, per l’alloggiamento della vite di connessione. Comprensiva del riproduttore per laboratorio, del cilindro di accoppiamento calcinabile e/o metallico prefabbricato, della vite di fissaggio al pilastro transmucoso prefabbricato (abutment) o direttamente all’impianto.
Corona in lega non preziosa e ceramica su impianto
Dispositivo su misura costituito da una corona dentaria in metallo non prezioso e ceramica può essere provvista di foro occlusale passante, per l’alloggiamento della vite di connessione. Comprensiva del riproduttore per laboratorio, del cilindro di accoppiamento calcinabile e/o metallico prefabbricato, della vite di fissaggio al pilastro transmucoso prefabbricato (abutment) o direttamente all’impianto.
Corona in lega preziosa e resina su impianto
Dispositivo su misura costituito da una corona dentaria in lega preziosa e resina può essere provvista di foro occlusale passante, per l’alloggiamento della vite di connessione. Comprensiva del riproduttore per laboratorio, del cilindro di accoppiamento calcinabile e/o metallico prefabbricato, della vite di fissaggio al pilastro transmucoso prefabbricato (abutment) o direttamente all’impianto.
Corona in lega preziosa e ceramica su impianto
Dispositivo su misura costituito da una corona dentaria in lega preziosa e ceramica può essere provvista di foro occlusale passante, per l’alloggiamento della vite di connessione. Comprensiva del riproduttore per laboratorio, del cilindro di accoppiamento calcinabile e/o metallico prefabbricato, della vite di fissaggio al pilastro transmucoso prefabbricato (abutment) o direttamente all’impianto.
Corona in ceramica integrale su impianto
Dispositivo su misura costituito da una corona dentaria in materiale ceramico può essere provvista di foro occlusale passante, per l’alloggiamento della vite di connessione. Comprensiva del riproduttore per laboratorio, del cilindro di accoppiamento ceramizzabile prefabbricato, della vite di fissaggio al pilastro transmucoso prefabbricato (abutment) o direttamente all’impianto.
Corona fissa in Zirconia Monolitica (minerale) su impianto
Dispositivo su misura costituito da una corona dentaria in materiale Zirconia Monolitica (minerale) può essere provvista di foro occlusale passante, per l’alloggiamento della vite di connessione. Comprensiva del riproduttore per laboratorio, del cilindro di accoppiamento prefabbricato, della vite di fissaggio al pilastro transmucoso prefabbricato (abutment) o direttamente all’impianto. La corona realizzata dal laboratorio mediante progettazzione CAD e realizzazione con sistema Milling Cam (fresaggio).
Corona fissa in Zirconia Monolitica (minerale) cappetta e ceramica su impianto
Dispositivo su misura costituito da una corona dentaria in materiale Zirconia Monolitica (minerale) e ceramica può essere provvista di foro occlusale passante, per l’alloggiamento della vite di connessione. Comprensiva del riproduttore per laboratorio, del cilindro di accoppiamento prefabbricato, della vite di fissaggio al pilastro transmucoso prefabbricato (abutment) o direttamente all’impianto. La cappetta viene realizzata dal laboratorio mediante progettazzione CAD e realizzazione con sistema Milling Cam (fresaggio) e poi sopra viene applicata la ceramica. Corona o elemento di protesi Dispositivo medico su misura per il ripristino morfologico e funzionale di un moncone dentario naturale, protesico o su impianto, oppure di un elemento dentario mancante; realizzato in laboratorio,
Protesi ibrida con denti del commercio
Dispositivo medico su misura del tipo “Toronto Bridge”, con corpo protesico in resina e barra metallica portante, con denti del commercio in resina o ceramica.
Protesi ibrida in metallo-resina
Dispositivo medico su misura del tipo “Toronto Bridge”, con struttura metallica portante solidale a corone dentarie in metallo-resina.
Protesi ibrida in metallo-ceramica
Dispositivo medico su misura del tipo “Toronto Bridge”, con struttura metallica portante solidale a corone dentarie in metallo-ceramica.

PROTESI FISSA

Ceratura diagnostica in articolatore
Procedura finalizzata a visualizzare il progetto protesico su modello dell’arcata dentaria.
Mascherina di prefigurazione per prova estetica (mock-up)
Dispositivo su misura costituito da sottili faccette in resina, realizzate su una ceratura in laboratorio utilizzando i modelli di studio montati in articolatore per lo studio del caso; viene applicato provvisoriamente ai denti del paziente, allo scopo di visualizzare con sufficiente verosimiglianza il risultato estetico finale di una riabilitazione protesica. (È molto utile per l’acquisizione del consenso informato, prima di procedere a qualsiasi manomissione irreversibile della bocca del paziente).
Primo provvisorio
Dispositivo medico prefabbricato e personalizzabile del commercio o realizzato su misura, per il ripristino morfologico, funzionale ed estetico del dente/elemento intermedio subito dopo la limatura del/dei monconi a fini protesici. Necessita di adattamento e ribasatura alla poltrona con resina auto e/o fotopolimerizzante.
Secondo provvisorio
Dispositivo medico su misura, per il ripristino morfologico, funzionale ed estetico del dente/elemento intermedio in seduta successiva alla limatura del/dei monconi a fini protesici. Realizzato in laboratorio a partire dall’impronta del/dei monconi preparati. Utilizza le indicazioni ricavate dall’applicazione del provvisorio precedente (Primo provvisorio), per meglio definire la funzione e l’estetica.
Secondo provvisorio con armatura metallica
Dispositivo medico su misura, per il ripristino morfologico, funzionale ed estetico del dente/elemento intermedio in seduta successiva alla limatura del/dei monconi a fini protesici. Realizzato in laboratorio a partire dall’impronta del/dei monconi preparati, con rinforzo metallico e con margini coronali di resina o di metallo. Utilizza le indicazioni ricavate dall’applicazione del provvisorio precedente (primo provvisorio), per meglio definire la funzione e l’estetica. Si utilizza nei casi in cui è richiesta maggior resistenza meccanica della struttura (lunghe travate di ponte, elementi in estensione, previsione di una lunga permanenza nel cavo orale.
Corona fusa o elemento di protesi fissa in lega non preziosa (L.N.P.)
Dispositivo medico su misura per il ripristino morfologico e funzionale di un moncone dentario naturale, protesico o su impianto, oppure di un elemento dentario mancante; realizzato in laboratorio, mediante fusione in lega non preziosa.
Corona o elemento di protesi fissa in lega non preziosa (L.N.P.) e resina
Dispositivo medico su misura per il ripristino morfologico e funzionale di un moncone dentario naturale, protesico o su impianto, oppure di un elemento dentario mancante; realizzato in laboratorio, mediante fusione in lega non preziosa e resina.
Corona fusa o elemento di protesi fissa in lega preziosa (L.P.)
Dispositivo medico su misura per il ripristino morfologico e funzionale di un moncone dentario naturale, protesico o su impianto, oppure di un elemento dentario mancante; realizzato in laboratorio, mediante fusione in lega preziosa.
Corona o elemento di protesi fissa in lega preziosa (L.P.) e resina
Dispositivo medico su misura per il ripristino morfologico e funzionale di un moncone dentario naturale, protesico o su impianto, oppure di un elemento dentario mancante; realizzato in laboratorio, mediante fusione in lega preziosa e resina.
Corona o elemento di protesi fissa in Zirconia Monolitica (minerale) cappetta e ceramica
Dispositivo medico su misura per il ripristino morfologico e funzionale di un moncone dentario naturale, protesico o su impianto, oppure di un elemento dentario mancante; realizzato in laboratorio. La cappetta viene realizzata dal laboratorio mediante progettazzione CAD e realizzazione con sistema Milling Cam (fresaggio) e poi sopra viene applicata la ceramica.
Corona o elemento di protesi fissa in Zirconia Monolitica (minerale)
Dispositivo medico su misura per il ripristino morfologico e funzionale di un moncone dentario naturale, protesico o su impianto, oppure di un elemento dentario mancante; realizzato in laboratorio, mediante progettazzione CAD e realizzazione con sistema Milling Cam (fresaggio).
Corona o elemento di protesi fissa in lega non preziosa (L.N.P.) e ceramica
Dispositivo medico su misura per il ripristino morfologico e funzionale di un moncone dentario naturale, protesico o su impianto, oppure di un elemento dentario mancante; realizzato in laboratorio, mediante fusione in lega non preziosa e ceramica.
Corona o elemento di protesi fissa in lega preziosa (L.P.) e ceramica
Dispositivo medico su misura per il ripristino morfologico e funzionale di un moncone dentario naturale, protesico o su impianto, oppure di un elemento dentario mancante; realizzato in laboratorio, mediante fusione in lega preziosa e ceramica.
Corona in ceramica integrale
Dispositivo medico su misura per il ripristino morfologico e funzionale di un moncone dentario limato a fini protesici; realizzato in laboratorio, in ceramica integrale.
Corona galvanica
Dispositivo medico su misura per il ripristino morfologico e funzionale di un moncone dentario limato a fini protesici; realizzato in laboratorio su modelli montati in articolatore, con materiale estetico supportato da una cappetta elettrodeposta in oro galvanico.
Corona in lega non preziosa (L.N.P.) e resina con perno endocanalare fuso
Dispositivo medico su misura per il ripristino morfologico e funzionale di un elementodentario decoronato, con ritenzione endocanalare; realizzato in laboratorio, in lega non preziosa e resina, previa impronta della sede radicolare appositamente conformata.
Corona in lega non preziosa (L.N.P.) e ceramica con perno endocanalare
Dispositivo medico su misura per il ripristino morfologico e funzionale di un elemento dentario decoronato, con ritenzione endocanalare; realizzato in laboratorio, in lega non preziosa e ceramica, previa impronta della sede radicolare appositamente conformata.
Corona in lega preziosa (L.P.) e resina con perno endocanalare fuso
Dispositivo medico su misura per il ripristino morfologico e funzionale di un elemento dentario decoronato, con ritenzione endocanalare; realizzato in laboratorio, in lega preziosa e resina, previa impronta della sede radicolare appositamente conformata.
Corona in lega preziosa (L.P.) e ceramica con perno endocanalare fuso
Dispositivo medico su misura per il ripristino morfologico e funzionale di un elemento dentario decoronato, con ritenzione endocanalare; realizzato in laboratorio, in lega preziosa e ceramica, previa conformata.
Faccetta
Dispositivo su misura, realizzato in laboratorio con tecnica indiretta in materiale composito o ceramico, finalizzato al restauro o alla modifica di un’intera superficie assiale (buccale o linguale) della corona dentaria.
Corona parziale in lega non preziosa
Dispositivo medico su misura per il ripristino morfologico e funzionale di un elemento dentario parzialmente limato a fini protesici con o senza l’applicazione di mezzi di ritenzione accessori (esempio corona 3/4, pinledge, ecc...); realizzato in laboratorio, con modelli montati in articolatore, mediante fusione in lega non preziosa.
Corona parziale in lega preziosa
Dispositivo medico su misura per il ripristino morfologico e funzionale di un elemento dentario parzialmente limato a fini protesici con o senza l’applicazione di mezzi di ritenzione accessori (esempio corona 3/4, pinledge, ecc...); realizzato in laboratorio, con modelli montati in articolatore, mediante fusione in lega preziosa.
Maryland Bridge in metallo-resina
Dispositivo medico su misura per il ripristino morfologico e funzionale di un dente mancante, ancorato ai denti attigui con tecnica adesiva sullo smalto dentario; realizzato in laboratorio, con struttura metallica e resina.
Maryland Bridge in metallo-ceramica
Dispositivo medico su misura per il ripristino morfologico e funzionale di un dente mancante, ancorato ai denti attigui con tecnica adesiva sullo smalto dentario; realizzato in laboratorio, con struttura metallica e ceramica.
Rimozione protesi fissa
Procedura finalizzata alla rimozione di una corona protesica pre-esistente.

CDS SRL

 
CDS
 

CDS S.R.L. Laboratorio Odontotecnico dal 1994

Il Centro Dentale Specialistico offre ai suoi pazienti un servizio completo, a 360 gradi, disponendo di un Proprio Laboratorio Odontotecnico. Soluzioni efficaci ottenute grazie all'uso della moderna tecnologia CAD CAM e di materiali di alta qualità. I dispositivi medici da noi creati (tutti i tipi di protesi) sono Made in Italy.

TELEFONO 041 5701495

LUNEDÌ 9:15 - 12:45 / 14:00 - 19:45

MARTEDÌ 9:00 - 12:45 / 14:00 - 19:45

MERCOLEDÌ 9:00 - 12:45 / 14:00 - 19:45

GIOVEDÌ 9:00 - 12:45 / 14:00 - 19:45

VENERDÌ 9:00 - 13:00 / 13:30 - 19:15

SABATO 9:00 - 12:30 OGNI 15 GIORNI


SI RICEVE PER APPUNTAMENTO

QUALITÀ GARANZIA E SICUREZZA

Disponiamo di tecnologie innovative per la diagnosi e la terapia, materiali per la chirurgia e protesi di alto livello qualitativo; tutte le protesi dentali, completamente fabbricate in Italia, direttamente dal proprio laboratorio odontotecnico. Offriamo una garanzia sulle terapie eseguite. La durata della garanzia dipende dal tipo di cura e dal costante rispetto dei controlli periodici che vengono consigliati. Sicurezza completa, a 360 gradi su tutte le procedure interne.

Area operativa "Ambulatorio odontoiatrico"

Se cercate un dentista professionale il Centro Dentale Specialistico è a vostra disposizione per qualsiasi chiarimento. Per una visita o per un preventivo telefonate al numero 041 5701495 (Si riceve per appuntamento). L'ambulatorio odontoiatrico, con il suo staff di dentisti, odontoiatri, igienisti, ortodonzisti, assistenti alla poltrona e all'amministrazione, segue numerosi clienti soddisfatti del comune di Mirano e limitrofi: Noale, Salzano, Santa Maria di Sala, ecc... Il raggio d'azione dell'ambulatorio, con la sua ampia gamma di servizi e di tecnologie all'avanguardia, copre le tre province del Veneto: Venezia, Treviso e Padova. Per esigenze particolari l'ambulatorio segue anche clienti provenienti da tutto il territorio nazionale.

Una delle promozioni offerte dal Centro Dentale Specialistico..